Manicure di S. Valentino: Fuzzy Nails! (Ovvero, usi impropri della polvere volumizzante per ciglia Essence)

Ciao a tutti!
Chi aveva letto questo post si ricorderà che tra i miei acquisti c’era anche questa robina qua:

DSC04361

che è un un prodotto a base di microfibre pensate per dar sguardi da cerbiatta anche a noi povere ciglio-prive, fatto uscire recentemente dalla Essence nella linea permanente.
Osservandolo, però, m’è venuta in mente una cosa: ma chissà se posso farci anche una manicure fuzzy? La finitura fuzzy-che in Italia non han mai preso molto piede a quanto so- oltreoceano è di gran moda e viene usata sia in tinta unita sia per creare dettagli “pelosi”. Alcuni esempi qui, la mia preferita è senza dubbio quella con l’orsetto del cuore, ma le possibilità sono virtualmente infinite.

Non ho mai trovato in nessun negozio il velvet flock, ovvero le fibre necessarie alla fuzzy manicure, e pertanto ho pensato “perché non provarci con le fibre per ciglia Essence”? In fondo è un prodotto molto facile da reperire, ed è anche economico rispetto al  prodotto originale, visto che costa solo 3.50 E.

Devo dire che i risultati sono anche andati oltre le mie previsioni: dopo l’iniziale difficoltà di gestione, visto che tendono a depositarsi OVUNQUE, le fibre si attaccano perfettamente allo smalto, creando da subito uno strato compatto. Anche dopo vari lavaggi con sapone liquido e sapone per piatti resistono  sull’unghia, purtroppo poi dopo due-tre giorni si diradano un po’ o formano i pelucchi, come i maglioni. C’è da dire che raramente resisto senza cambiare una manicure più di tre-quattro  giorni, quindi sono molto soddisfatta di questa mia “scoperta”.

Scoperta che ho utilizzato per fare questa manicure molto particolare, ispirata alla mia coperta in pile. I colori sono gli inflazionatissimi soliti bianco e rosso, ma la finitura fuzzy secondo me dona una bella sensazione di intimità e calore. (eh beh).

buona_DSC04381

Vi ho già presentato lo smalto glitterato qui, mentre il rosso ciliegia della base è il Divalicious red, sempre della Essence (qualcuno comincerà a pensare che mi stipendiano :P), originariamente pensato per i piedi. Ed effettivamente quando l’ho preso era veramente roba da piedi, nel senso che era pessimo, troppo sottile, si scheggiava anche con un colpo di tosse. Contrariamente a tutti gli altri smalti e come Sean Connery e il vino, però, invecchiando questo smalto è diventato molto meglio, probabilmente perché addensandosi è diventato più resistente. Non è facile disegnare sul vellutino e questo smalto ha assolto benissimo alla funzione, non essendo né troppo liquido né troppo pastoso.

IMG_7226

Come potete vedere stranamente la mia mano destra è molto più curata della sinistra, questo perché la destra è stata la “cavia” della manicure. Ho notato che disegnando sulla fuzzy bisogna usare non troppo colore e mano leggerissima, altrimenti si rischia di impastrocchiare le fibre, come potete vedere anche voi nelle foto.

both hands

Vi lascio questo piccolo fototutorial che spiega passo passo la manicure, sperando di farvi cosa gradita (è il mio primo vero e proprio tutorial, abbiate pietààààà!!) e che mi linkiate i vostri risultati se mai ci provate anche voi. Potete aprirlo in grande cliccandoci sopra

sanvalentino-nailart-tutorial

A presto!!!

10 thoughts on “Manicure di S. Valentino: Fuzzy Nails! (Ovvero, usi impropri della polvere volumizzante per ciglia Essence)

  1. Io le volevo tantiiiisiimo, pensa che mi sono presa della roba adesiva pelosina una volta e l’ho brutalmente incollata sopra in piccole formine ritagliate =_=°, ma adesso quella boccetta essence ha uno scopo nella vita❤ awwww

    baci

    Momo

    • Guarda, quando ho visto che stava uscendo effetttivamente una fuzzy mi veniva da urlare “Si… puòòòò…. FAREEEEEEHHHH”😀 (sempre per restare in tema di Frankenstein Junior😛 Adesso chissà come si fa a tingere la polverina, sto già ventilando esperimenti con la tintura per tessuti.

  2. Comunque, parlavamo della mia, ma credo che la tua nail art sia davvero ben fatta. Si, magari non è quello che avevi intenzione di fare, ma il risultato è davvero bellissimo!!!

  3. Pingback: Blue Velvet – recensione e manicure con Opi Ink Suede | Una stanza tutta per me

  4. Pingback: I miei smalti per il Natale: Good Luck Green di Deborah – My christmas picks: Deborah Good Luck green | Una stanza tutta per me

  5. Pingback: Essence Take it or Leave it – Colour and Go Ultimate Pink, Time for Romance | Una stanza tutta per me

Di' la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...