New In: smalti Chresy n°26 e n°3

Ciao  a tutti!
L’altro ieri ho deciso finalmente di comprare lo smalto bianco che da tempo mancava nella mia scatola. Non amo affatto il bianco in tinta unita perché penso che sia appropriato solo se sei una  Destiny’s Child ed è il 1999, ma d’altra parte è necessario per i dettagli di molte  nail art! Inizialmente mi ero orientata verso lo Snow me white della Sinful colors del quale avevo letto ottime recensioni, ma purtroppo la Coin (l’unico posto dove si trova, che io sappia) mi risulta molto fuori mano.

Poi durante uno dei miei soliti giri all’acqua e sapone sotto casa mi imbatto in un cestone di smalti della Chresy. Solitamente questa è una marca che si tende a guardare dall’alto in basso visti i prezzi modici e il packaging non troppo sofisticato,  ma dopo aver visto che bello è il loro bianco in questo post di Alessia  mi sono decisa a darle una chance.
Nel cestino i colori erano molti, quasi tutti shimmer (che io non amo particolarmente) e qualche bel crème. Mi sono approfittata del prezzo vantaggioso e quindi alla fine, oltre al bianco (n° 26), ho preso anche un giallino bellissimo il cui colore mi ricorda quello del frappé alla banana (n° 3).

Solitamente non sono una promulgatrice del binomio economico=di bassa qualità, anzi, penso che spesso molti prodotti di marca godano di immeritata popolarità solo grazie al nome, ma devo dire che questi smalti mi han stupito piacevolmente; a 1.19 euro (ma possono costare anche meno in tempo di saldi,  hanno un alto rapporto qualità prezzo.

Il pennellino è molto stretto e squadrato e questo non mi piace, rende più impegnativo ottenere un girocuticole curato e credo che si veda (ehm)

IMG_7253_crop

La consistenza del giallino è piuttosto liquida, e bisogna stare attenti a non sbrodolare nelle cuticole (nella foto si vede bene lo schifìo che si è prodotto agli contorni dell’anulare), ma a parte questo lo smalto si stende che è un piacere e asciuga molto in fretta! Direi nemmeno un minuto. Siccome è scarsamente pigmentato, per evitare che le vostre dita sembrino semplicemente ingiallite dalla nicotina bisogna almeno dare due-tre passate, se desiderate un colore più opaco necessiterete di quattro applicazioni.

IMG_7257_crop

Amo questo colore perché da pieno è allegro ma non è troppo “in your face”, da traslucido invece si accorda molto bene al mio sottotono giallastro di pelle facendo apparire le mie unghie più lunghe e curate del solito (il cosiddetto “mannequin look”).

Il bianco ha una bella consistenza fluida, ha un’applicazione disastrosa per quanto riguarda la prima mano, ma dalla seconda in su diventa divinamente niveo e coprente. Smaltate di bianco le mie unghie sembrano chilometriche, e forse forse la tinta unita sta cominciando a piacermi,  tanto che probabilmente non rimuoverò lo smalto subito dopo aver scattato le foto come mio solito 😀

IMG_7274_crop

La cosa che mi ha veramente stupito in entrambi è la lucidità! Non ho mai portato gel o similia, ma questi smalti me lo ricordano per quanto riguarda la brillantezza e la levigatezza.

IMG_7275_crop
Anche il tempo di asciugatura per entrambi è molto buono.
Un altro incentivo all’acquisto è l’assenza di tutti quegli ingredienti talvolta presenti negli smalti ma dei quali si conosce la nocività: DBP, toluene, formaldeide, canfora.

Riassumendo:

Pro:

  • Asciugatura rapida
  • Prezzo modico
  • Ipoallergenico, senza formaldeide, canfora, dbp, toluene
  • lucidissimo, finitura gel-like

Contro:

  • pennellino fatto male, setole che tendono ad andare un po’ ovunque
  • scarsa coprenza alla prima passata
  • il numero 03 è un po’ troppo liquido

Pertanto direi che, a giudicare da queste due tonalità, la Chresy sicuramente è una marca papabile per futuri acquisti.

Ho un sacco di nuove idee per nail art “a base” di queste due nuances, ma questa è un altra storia!

A presto!

Annunci