PaciugoPedia 2.0 #1 The Return: Primadonna Girl

Rule number three: wear your heart on your cheek/
But never on your sleeve, unless you wanna taste defeat/

Marina and the Diamonds, “How to be a heartbreaker”

(Attenzione: con la bella stagione la sottoscritta si lancia in veri e propri photshooting: abbiate pazienza, questo post è superipieno di foto, nel caso rassegnatevi e aspettate serenamente l’autunno XD)

Ciao a tutti! Come forse già saprete, Svampi di BeautyBats  grandissima richiesta ha deciso di bissare la PaciugoPedia e ora è appena iniziata la versione 2.0! Se non sapete cos’è la PaciugoPedia leggete qui.
Ho ancora un look dalla prima edizione da pubblicare e quindi anche voi sapete che non sono proprio una persona puntualissima, ma da questa versione subito cercherò di pubblicare in tempo! Il trucco di oggi, creato della makeup artist britannica Heather MakeupMouse,  è molto molto interessante visto che ha tratto di eyeliner grafico che si attaglia alla perfezione alla mia forma degli occhi: non mi  sono ritrovata con le solite fastidiose caccole di eyeliner che mi capitano se ho l’ardire di mettere l’eyeliner nell’angolo esterno dell’occhio (che nel mio caso è ancora mucosa).

Come colori questo trucco purtroppo non mi piace, detesto il viola in tutte le sue forme e infatti ho dovuto chiedere a mia sorella di prestarmi i suoi ombretti altrimenti non avrei avuto con che farlo. Il cuoricino, però, è stato il motivo che mi ha convinto a cimentarmi nell’impresa: non solo è un bellissimo tocco di stile, ma è simile per forma e posizione a quello che Marina Diamandis, cantante dei Marina and the Diamonds, portava  tre anni  o quattro anni fa per il suo album “Electra Heart”:

Le canzoni di Marina sono pop, ma non sono pop scemo: se non ci si fa fuorviare da titoli tipo “Sex yeah” o “Primadonna” e ci si ferma ad ascoltarle, hanno testi bellissimi che come livello sono dieci spanne al di sopra dei testi tutti uguali propinati da Katy Perry, Rihanna and co:

E niente, questo look vuole essere un omaggio (per quanto goffo) a Marina e alla sua musica. Anche le successive puntate della PaciugoPedia saranno omaggi a cose, artisti, film, maniglie bottiglie porte o munghi (cit.).

paciugopedia 2.0 #1_2

Nel primo gruppo di foto sono al sole, nel secondo sono col flash, e si nota anche dal diverso colore dell’occhio : D. Sto seguendo un regime nuovo di pulizia del viso che mi ha aiutato a rimuovere molti punti neri e schifezze, e pur se le macchie e le efelidi sono ancora tutte lì, mi sono sentita abbastanza sbruffona da non sare nessun fondotinta. Alta cosa che manca: il mascara, perché l’ho finito 😛

paciugopedia 2.0 #1 PrimadonnaGirl flash

paciugopedia 2.0 #1 front

Rispetto al look originale l’argento è decissamente preponderante e il viola è solo un accenno un po’ perché non avendo granché spazio sotto l’arcata di solito non faccio sfumature troppo estese, un po’ perché come colore non mi sconfinferava. Come dicevo più sopra, ho utilizzato degli ombretti di mia sorella, per la precisione una palette Inglot che ha acquistato in Polonia ai tempi del suo primo viaggio (we ❤ Polonia). Purtroppo non so dirvi quali sono i numeri delle cialde, anche perché si tratta di una palette componibile; non so se esiste ancora, ma è il cosiddetto Freedom System, che permette(va?) di combinare ombretti, correttori, rossetti e fard in cialda. Beh io amo questi ombretti, han retto tutto il giorno e sono anche pigmentatissimi! Ho usato solo gli ultimi due, ma gli altri colori su mia sorella tengono che è un piacere, quindi mi sento di promuoverli a pieni voti : )

inglot freedom systemL’arrivo della primavera per me corrisponde soprattutto a un tempo sempre maggiore per sperimentare variazioni sul tema originale e scattare foto, quindi questa volta mi sono sbizzarrita e oltre  a manicure e trucco occhi ho azzardato anche un trucco labbra:
paciugopedia 2.0 #1 devotchka

avatarHo usato uno dei miei smalti preferiti, ovvero il 364 di Kiko. La caratteristica che più mi piace di questo smalto è la sua consistenza super liquida, che permette di creare facilmente sfumature più scure dove si stende più prodotto.

paciugopedia 2.0 #1 unghiePer riprendere le sfumature delle unghie ho così deciso di lanciarmi in un tentativo di ombre lips: prima ho applicato una matita morbida color malva, poi ho passato al centro della bocca un gloss della essence rosso fragola (sì, sì, della categoria che è appena andata fuori produzione e che dovevo recensire, ahem). Non so cosa pensare del risultato sinceramente, a voi piace?

paciugopedia 2.0 ombrelips

Prodotti utilizzati:

Benefit Lemon Aid
Maybelline Express liner – neroDeborah Palette ColorExplosion Big – Illuminante Argento
Inglot: ombretti in cialda prugna e viola scuro (ultime due cialde da sinistra)
Bottega Verde Matita Labbra Intensa – Malva
Essence Stay with me longlasting Lipgloss – 07 Kiss Kiss Kiss
Smalto Kiko n.364

paciugopedia primadonnagirl occorrenteSpero che il primo look di questa nuova PaciugoPedia vi sia piaciuto e non vedo l’ora di leggere i vostri commenti e soprattutto le vostre critiche costruttive.  : ) ci vediamo alla prossima puntata!!!

Ah, dimenticavo: in questa board di Pinterest potete trovare tutti i bellissimi lavori delle altre partecipanti!

Follow PaciugoPedia2 #1 by Sara T. on Pinterest

Annunci

Martisor nails + I’m still alive!

Ciao a tutti!

lo so, sono una cacca, manco tipo da quasi un mese dal blog, vi avevo promesso che avrei recensito i pigmenti essence e non solo ho tutte le loro foto da ritagliare, ma ho anche tipo n1000 cose lasciate indietro, dalla paciugopedia fino alla recensione completa della NudeTude! Il fatto è che I pianeti si sono congiunti senza affanno (cit.) e nello stesso periodo in cui io ho trovato un nuovo lavoro  che ha scombussolato i miei ritmi abituali (e che mi piace moltissimo, tralaltro) il caricabatterie del mio pc ha pensato bene di scassarsi definitivamente, e così addio post programmati! Finalmente in possesso di pc carico, mi sono resa conto che per questo non avevo pubblicato la manicure che ho sfoggiato a san Valentino, per la quale mi ero scervellata a trovare un’idea originale!

sugar spun heart nail

Stavo giusto pensando di non pubblicarla o al limite di postdatarla  quando il mio ragazzo mi ha suggerito una soluzione alternativa:  “Ma falle per Dragobete, no?”

lol

E in effetti Dragobete sarebbe cascato proprio a fagiuolo, perché è  la versione “alternativa” di S.Valentino che si festeggia in Romania  (e che palle direte voi) 😀 dieci giorni dopo, il 24 febbraio. Da quel che  poco che so io Dragobete è l’omologo slavo e adulto di Cupido, e la sua festa cade non a caso in un periodo in cui i rigori invernali cominciano a cedere il posto a un po’ di sole. Oggi 1° Marzo, invece, è Marțișor, la festa che segna l’inizio della stagione primaverile. E’ una festa legata alla fertilità dei campi e all’amore, e secondo la tradizione alle ragazze  si regalano nastrini bianco-rossi intrecciati e mazzetti di bucaneve.

Foto di Ionuț Sandu – CuvinteAlese.ro

Un marțișor, oggetto simbolo d’amore tradizionalmente regalato alle ragazze il 1° marzo

Vabè, dove eravamo? Ah, sì, che per elaborare un’idea a tema romantico quest’anno mi sono scervellata abbastanza. Non volevo fare qualcosa di banale ma nemmeno talmente fuori tema da rirsultare troppo scorrelato. Quindi: rosso (e te pareva) e cuori, d’obbligo! Che, manco a farlo apposta, si sarebbero scoperti essere adatti anche alla pubblicazione in differita, in quanto proprio il bianco e il rosso sono i tradizionali colori del Mărțișor. Poi, complice anche un tutorial di Roslion sulla sugar spun manicure, ho cominciato a visualizzare l’idea di un gomitolo fatto a forma di cuore… due gomitoli fatti a forma di cuore. Legati da un  sottile filo rosso, che sta a simboleggiare la distanza, fisica o immateriale che sia, che spesso corre tra due persone. A volte la vita aumenta questa distanza a dismisura e solo un legame forte riesce a tenerle unite.

Ok, ora che mi sono ripresa dalla botta di romanicismo à la Coelho, passiamo al sodo! Sapevo che avrei avuto bisogno di un qualcosa per creare l’idea dei fili di lana (e qui sono venuti in aiuto il mio nuovo smalto rosso-arancio e uno stuzzicadenti in legno che ho usato per “filare” e poi distribuire il colore sull’unghia, ma come delimitare i fili alla sola zona del cuore? Semplice! Con un pezzetto di carta plastificata, la stessa che utilizziamo per ricoprire i libri di scuola! Il retro della carta da libri è quadrettato e si presta benissimo a essere ritagliato. Io ho usato due quadratini due per due, e ho sfruttato la simmetria per ritagliare un cuore più o meno decente aiutandomi con delle forbicine da cucito, che rispetto alle tradizionali forbici hanno una lama più fine e appuntita.

taglio

Ho steso una base bianca e poi ho applicato la plastica ritagliata a cuoricino sulle unghie di indice e anulare in modo da creare uno stencil. Nel frattempo ho messo sopra un foglio di plastica una goccia di smalto rosso in modo che si addensasse per la sugar spun manicure.  L’importante è depositare lo smalto in gocce abbastanza abbondanti in modo che si rapprenda ma non si secchi!

sugar spun manicure

Ed ecco i primi fili di smalto…. Si creano così: dopo che lo smalto è sufficientemente denso (io ho aspettato 5 minuti) si avvicina il più possibile l’unghia alla goccia di smalto, e poi si “tira” il colore mediante uno stuzzicadenti di legno, dal colore all’unghia. Si deve spettare che i fili si secchino completamente per poi cercare di togliere lo stencil senza spezzare troppo i fili.E’ un procedimento un po’ difficile da padroneggiare sulle prime e infatti il secondo cuore (quello sull’anulare) mi soddisfa di più!

sugar spun martisor

san valentino nail art

Per questa manicure ho usato due smalti che ho preso di recente da Marionnaud; uno è della casa stessa, l’altro è uno smalto effetto gel di Collistar. Al momento non li ho sottomano perché li tengo nella casa dove abito in settimana, ma prometto che appena ci metto le mani vi dò i numeri di riferimento! In realtà li ho fotografati soprattutto perché le loro boccette viste insieme mi ricordano un po’ me e il mio ragazzo: lui è quello alto e magro e io sono un po’ meno alta (ma comunque alta) e con il classico fisico a pera 🙂

smalti sugar spun

in love

Beh che dire… buon inizio di primavera a voi! (Lo so che piove in tutt’Italia e tecnicamente la primavera inizia tra 20 gg, ma non pò piovere per sempre, no? :D)