Essence Take it or Leave it – Colour and Go Ultimate Pink, Time for Romance

Hiya!
I’m continuing my Essence Take it or Leave it series and I hope I’ll be done in early February! My goal is to help you decide what to buy and what to leave on the shelf. Today the post is all about nail polish! Among the Colour and Go lacquers that will be discontinued starting from March I have 108 in Ultimate Pink and 112 Time for Romance. You saw them both on this blog, but as far I remember I never took the time to review them extensively, so what about now?

Colour and Go lacquers used to be in a 5 ml bottle, the new format is now larger and round cornered; Time for romance was already available in the first Colour and Go format, but I bought it in the second one. I must say I find useless to have a bigger amount of product if I can’t use it; the brush is so short it’s hard to dip in and fetch the polish even if you are just halfway the bottle. This said, I would never have bought Ultimate Pink given the bottle and brush shape, but since I saw it on my mother in law and I loved it, she bought me a bottle. (It’s nice when your in-laws do you nice presents, innit?)

Essence colour and go ultimate pink time for romance

Ciau!
Sì lo so, sto correndo come un treno, ma vorrei aver finito almeno per i primi di Febbraio con le recensioni dei prodotti Essence che andranno in saldo e quindi fuori produzione! Oggi vi parlo di due tra gli smalti della serie Colour and Go che non verranno più prodotti a partire da Marzo 2014. Ce li ho già da un po’ e sono il 108 Ultimate Pink e il 112 Time for Romance. Avete visto entrambi su questi lidi, utilizzati in varie occasioni ma mai recensiti estesamente, quindi rimediamo!

Il Time for Romance era stato proposto già nella prima versione dei Colour and Go, poi è stato ripresentato nella nuova veste ed infatti è stato il primo smalto che ho acquistato nel nuovo formato. Un tempo la boccetta era più piccina e il pennellino meno largo e più lungo (in proporzione), ora invece sì è passati a una boccetta stondata che invece di 5 ml di prodotto ne contiene 8, ma cosa me ne faccio di 3 ml in più se tanto il pennellino è troppo corto e “non pesca”? Pertanto non ho mai considerato più di tanto gli smalti della linea permanente, ma dopo avere visto Ultimate Pink indossato dalla mamma del mio ragazzo mi è piaciuto talmente tanto che me ne ha preso una boccetta anche per me (quanti hanno una suocera che fa dei regali graditi? :))

This is a swatch of Ultimate Pink, 1-layered. Is a shiny plain crème, while the color reminds me of Shocking pink, a neon magenta shade first defined in the Thirties by the italian fashion designer Elsa Schiaparelli. I love it, it’s so colorful and funny and it literally pops to the eye. And you have full coverage from the first layer! I’m sorry but I can’t be too sure about the wear, it lasted two days on me -without topcoat. I love it alone but it’s also gorgeous coupled with other neon laquers; for example I used it here in a gradient manicure.

Colour and go Ultimate Pink

paciugopedia 10 unghie

Questo è  appunto Ultimate Pink, steso in una sola passata. Come finish è un classicissimo crème, come colore direi che è proprio un rosa shocking (a proposito, *momento Rieduchescional Ciànnel* lo sapevate che il rosa shocking è stato definito per la prima volta da una stilista italiana, Elsa Schiaparelli?) Io lo amo e lo stramo (cit.), è molto allegro e si fa notare subito, oltretutto come potete vedere copre già dalla prima passata. Come al solito mi spiace non sapervi dare indicazioni precisissime sulla durata, a me aveva retto due giorni senza topcoat. Ultimate Pink è bello da solo ed è molto bello anche abbinato con altri colori neon, come ad esempio nella manicure gradient che avevo abbinato alla Paciugopedia n.10 .

Time for romance is a quieter shade, a rusty red packed with lots of glitters in various sizes and shapes. It’s clear-based though, so it needs at least three layers in order to look gorgeous as in the bottle; the glitter make it quite gritty to the touch, so a good top coat is a must. I was curious to see how the glitters would  look like when mattified so I put a layer of Essence Matt top coat on the ring finger. I love the final result, do you? The main downside of layering a glitter lacquer is a hard and painstaking removal process, and Time for Romance doesn’t make an exception! My tip is using a dried facial wipe soaked in acetone instead of cotton balls (whose fibers tend to get stuck in glitters), it’s way easier!

Color and go time for romance

time for romance

Time for romance invece è pieno di glitter di varie dimensioni color rosso ruggine. Va però applicato almeno in tre strati, perché, come potete vedere in foto, è a base trasparente e ha bisogno di un po’ di passate per rivelarsi in tutto il suo splendore. Essendo pieno di glitter è anche molto ruvido al tatto, per questo ho sentito il bisogno di passare il top coat. Nell’unghia dell’anulare ho passato il Matt Top Coat di Essence per provare come stava opacizzato e beh, devo dire che fa la sua porca figura, che ne dite? Per quanto riguarda la rimozione, togliersi Time for Romance di dosso è un parto podalico, come mi ha ricordato Fashion Cat nei commenti… il mio trucco con questo smalto e con altri smalti glitterati come lui è usare una salviettina levatrucco usata e secca al posto dell’ovatta, viene via divinamente senza fibre incastrate tra i glitter!

At first I was utterly disappointed because the color is not solid at the first layer, so I used it as a topcoat on dark red nail polish and in this Valentine Nail Art  so I put nearly all my reds on the right hand in order to show the magic that Time for Romance can add to every red- based lacquer, ranging from pomegranate to deep cherry red:

red nail polish

112 time for romance essence

Ero rimasta molto delusa dalla sua scarsa coprenza appena comprato, quindi l’avevo sempre sfruttato come top coat sopra smalti rosso scuro, e in questa manicure per San Valentino l’avevo usato per ricreare un rudimentale gradiente sul rosso ciliegia. Ho messo sulla mano destra quasi tutti i miei rossi per farvi vedere come questo colore sia in grado di rendere più interessante smalti che vanno dal melagrana al quasi nero.

I hope that this review has been useful! Do you have something to recommend me before it’s discontinued?Fatemi sapere se questa recensione vi è stata utile o se ci sono altri colori che secondo voi vale la pena di comprare prima che spariscano dalla circolazione!

I miei smalti per il natale: Shaka Hologram Silver – My christmas picks: Shaka in Hologram Silver

Il protagonista del post di oggi è il mio primo smalto holo in assoluto, comprato di recentissimo come autoregalo di Natale. Devo dire che Shaka (della quale, prima di comprare la palette Glam, possedevo solo un altro smalto) mi sta piacendo sempre più per la qualità dei suoi prodotti, e dopo averne visto numerosi swatch online ho deciso di comprare questo smalto olografico con effetto lineare, argentato chiarissimo.

The third and last nailpolish of the Christmas series is my first holographic nail polish ever,  Shaka in Hologram Silver, a linear  holo polish with a light silver base color. I saw a lot of swatches of it on the net so I decided to buy it as a Christmas present for myself : )  Shaka is an italian brand that is growing on me because of nice quality products at really small prices; for instance, I paid just 2 E (1.99 exactly) for it.

Continua a leggere

I miei smalti per il Natale: The Winner takes it all Maybelline – My Christmas picks: Maybelline in The Winner takes it all

Ciao a tutti,
come avete passato il giorno di Natale? Spero bene!
Lo smalto natalizio di oggi -il secondo della serie “I miei smalti per il Natale”- è un dorato della serie Forever Strong pro della Maybelline, l’820 “The winner takes it all”, dal titolo di una bellissima canzone strappalacrime degli Abba (ma qui divago!). Se ci penso mi intenerisco perché l’ho acquistato appositamente per realizzare il mio primo post su questo blog, ovvero la nail art con la stella cometa : )

Hiya! I hope you had happy Christmas holidays so far!
Today’s Christmas pick is a gold nail polish from the Forever Strong Pro range from Maybelline, no. 820 in “The winner takes it all”. It’s named after a great heartbreaking song from Abba (hmmm I’m derailing). I’m particularly fond of this color since i bought it especially for the first blog entry here, namely ( the Christmas Comet nail art – sorry, italian only).

IMG_7110_ridotto

Comet nail art – nail art Epifania

Continua a leggere

I miei smalti per il Natale: Good Luck Green di Deborah – My christmas picks: Deborah Good Luck green

christmas candy cane marble nail art

Ciao a tutti!

L’ultimo periodo è stato pienissimo: ho finalmente conseguito la tanto agognata laurea specialistica e presa dall’organizzare il tutto ho sentito meno l’atmosfera natalizia. Così, mentre le altre blogger pubblicavano a nastro manicure festive, io mi preoccupavo di trovare, nell’ordine: un tocco da laureata (perché mammà ha voluto che lo mettessi*) calze non troppo coprenti che non stonassero con un abito vinaccia, e l’esatto numero dei commensali per i quali prenotare al ristorante… Scartata l’idea di fare nove manicure, una per ogni giorno della novena (il periodo preparatorio al Natale tipico del cattolicesimo) voglio comunque fare una carrellata degli smalti che per me “fanno più Natale”, a partire da questo post.

These last days were hectic: I finally got my master degree and I didn’t quite realize it was Christmas time too! While other bloggers relentlessly posted amazing Christmas nail designs, I was busy finding a mortarboard (which my mom EXIGED me to wear for the occasion), a pair of sheer stockings not clashing with my burgundy dress, and the exact amount of guests at the restaurants. So I gave up the idea of posting nine different styles (each for every day of the traditional catholic preparatory period to Christmas, a.k.a. Novena) but, starting from this very post, I’ll give you a glimpse of my favourite Christmas colors  and styles!

Continua a leggere

Sinful colors – Anemone 1011

Ciao a tutti!

E’da qualche tempo che sto testando un nuovo smalto (lo avete visto di sguincio in questo post), ed è l’Anemone 1011 di Sinful Colors, marca economica americana che si può trovare in qualche- non tutti- punto vendita OVS e nei Coin.

E’ stato una specie di regalo da parte di mia mamma; posta davanti alla proposta “Dài, scegliti uno smalto che  te lo regalo io” mi sono diretta senza indugi verso l’espositore della Sinful colors, visto che già una volta mi ero trovata bene con questa marca e -lo ammetto, ragione veramente stupida- mi piace molto la forma delle loro boccette.

It’s been a while since I’ve been sporting a new nail polish (by the record, you already had a glimpse of it in this blog entry). I’m talking about Sinful Colors’ Anemone #1011. Sinful colors is an U.S. drugstore brand you can find also in Italy, even though it’s not so widespread.

When, walking through a mall, mom prompted me with the magical words “pick a nail polish bottle, it’s a present!” I headed to the Sinful Colors stand, since I like the brand  and I like the shape and overall design of the bottles itself-really silly reason, I admit.

anemone_sinful_colors_shade

Anemone è uscito da poco nella collezione Break Away,  nonostante questo non è molto recensito in rete e mi chiedo il perché visto che da par mio lo trovo veramente bello. In questo periodo lo sto portando tantissimo da quanto mi piace, è un colore primaverile che è il giusto compromesso tra il color corallo e l’arancio mandarino, dalla finitura crème come piace a me.

I couldn’t find many reviews or swatches of it on the interwebz, even though Anemone’s collection, Break Away, is quite recent. Personally, I find it an amazing shade, being both peachy both tangerine-y, and, most of all, crème. I’ve been wearing it continuosly these last days since it makes me think of springtime.

anemone_sinfulcolors_direct_sunlight

L’asciugatura richiede un tempo medio, il pennellino non è dei migliori (io in genere preferisco quelli stondati, con i quali è più facile ottenere una linea delle cuticole precisa), ma la durata è buona e quando è consumato lo smalto si “corrode” invece di scheggiarsi, rendendo più facile i ritocchi estemporanei. La cosa che invece non mi è piaciuta proprio invece è il fatto che Anemone non sia coprente alla prima passata, e, cosa che vedo per la prima volta, che nelle aree più sottili lo smalto appaia molto più scuro di com’è davvero.

Drying time is average compared to other polishes, and I’ve seen better brushes than that (I  prefer round tipped brushes which help you achieve a clean cuticle line without too much hassle). The perks are the duration, which is quite long, and the fact that Anemone simply doesn’t chip when it wears out, it just fades, thus making quick fixes easier.
The coverage, however, is unsatisfying and you need at least two coats of it in order to avoid gaps. Which, and that’s weird, appear way darker than  full covered areas.

anemone_sinful_colors_indirect_sunlight

E’ finalmente iniziata la primavera anche da noi al Nord, e pertanto ho pensato che sarebbe stata un’idea carina usare come sfondo i meravigliosi fiori che mia mamma cura con tanta dedizione. Pertanto preparatevi a una sequela di post floreali/fruttiferi almeno fino ad Ottobre! ;D  In questa foto vedete un cespuglio di Chaenomeles Japonica (comunemente nota come cotogno giapponese), è stata la prima piantina a fiorire quest’anno, insieme alla Forsithia.

Spring has finally come in northern Italy too, so I decided to use mom’s flowers as a backdrop. She’s very proud of the plants she grows in our garden and I’m happy to have such a beautiful background for my swatches, so brace yourself then, I will be doing “floral” pics until October! Here you can see my nails against a japanese quince, (a.k.a Chaenomeles Japonica), which was the first plant blooming this year, along with our Forsythia.

anemone 1011

Scheda riassuntiva – Useful Info

Marca, Nome, numeroSinful Colors Anemone 1011   
Prezzo al pubblico: 5.90 E
Quantità: 15 ml
Colore: Tra corallo e mandarino
Pro: lunga durata, effetto brillante
Contro: il pennellino ha margini di miglioramento, lascia buchi scuri

—————————————-
Brand, name, number: Sinful Colors Anemone 1011
Retail price (Europe): 5.90 E
Content: 0.5 fluid ounces
Color: Tangerine meets coral
Pros: duration, high shine finish
Cons: improvable brush, darker gaps if in one coat

Zao zao, a presto!

New In: smalti Chresy n°26 e n°3

Ciao  a tutti!
L’altro ieri ho deciso finalmente di comprare lo smalto bianco che da tempo mancava nella mia scatola. Non amo affatto il bianco in tinta unita perché penso che sia appropriato solo se sei una  Destiny’s Child ed è il 1999, ma d’altra parte è necessario per i dettagli di molte  nail art! Inizialmente mi ero orientata verso lo Snow me white della Sinful colors del quale avevo letto ottime recensioni, ma purtroppo la Coin (l’unico posto dove si trova, che io sappia) mi risulta molto fuori mano.

Poi durante uno dei miei soliti giri all’acqua e sapone sotto casa mi imbatto in un cestone di smalti della Chresy. Solitamente questa è una marca che si tende a guardare dall’alto in basso visti i prezzi modici e il packaging non troppo sofisticato,  ma dopo aver visto che bello è il loro bianco in questo post di Alessia  mi sono decisa a darle una chance.
Nel cestino i colori erano molti, quasi tutti shimmer (che io non amo particolarmente) e qualche bel crème. Mi sono approfittata del prezzo vantaggioso e quindi alla fine, oltre al bianco (n° 26), ho preso anche un giallino bellissimo il cui colore mi ricorda quello del frappé alla banana (n° 3).

Solitamente non sono una promulgatrice del binomio economico=di bassa qualità, anzi, penso che spesso molti prodotti di marca godano di immeritata popolarità solo grazie al nome, ma devo dire che questi smalti mi han stupito piacevolmente; a 1.19 euro (ma possono costare anche meno in tempo di saldi,  hanno un alto rapporto qualità prezzo.

Il pennellino è molto stretto e squadrato e questo non mi piace, rende più impegnativo ottenere un girocuticole curato e credo che si veda (ehm)

IMG_7253_crop

La consistenza del giallino è piuttosto liquida, e bisogna stare attenti a non sbrodolare nelle cuticole (nella foto si vede bene lo schifìo che si è prodotto agli contorni dell’anulare), ma a parte questo lo smalto si stende che è un piacere e asciuga molto in fretta! Direi nemmeno un minuto. Siccome è scarsamente pigmentato, per evitare che le vostre dita sembrino semplicemente ingiallite dalla nicotina bisogna almeno dare due-tre passate, se desiderate un colore più opaco necessiterete di quattro applicazioni.

IMG_7257_crop

Amo questo colore perché da pieno è allegro ma non è troppo “in your face”, da traslucido invece si accorda molto bene al mio sottotono giallastro di pelle facendo apparire le mie unghie più lunghe e curate del solito (il cosiddetto “mannequin look”).

Il bianco ha una bella consistenza fluida, ha un’applicazione disastrosa per quanto riguarda la prima mano, ma dalla seconda in su diventa divinamente niveo e coprente. Smaltate di bianco le mie unghie sembrano chilometriche, e forse forse la tinta unita sta cominciando a piacermi,  tanto che probabilmente non rimuoverò lo smalto subito dopo aver scattato le foto come mio solito 😀

IMG_7274_crop

La cosa che mi ha veramente stupito in entrambi è la lucidità! Non ho mai portato gel o similia, ma questi smalti me lo ricordano per quanto riguarda la brillantezza e la levigatezza.

IMG_7275_crop
Anche il tempo di asciugatura per entrambi è molto buono.
Un altro incentivo all’acquisto è l’assenza di tutti quegli ingredienti talvolta presenti negli smalti ma dei quali si conosce la nocività: DBP, toluene, formaldeide, canfora.

Riassumendo:

Pro:

  • Asciugatura rapida
  • Prezzo modico
  • Ipoallergenico, senza formaldeide, canfora, dbp, toluene
  • lucidissimo, finitura gel-like

Contro:

  • pennellino fatto male, setole che tendono ad andare un po’ ovunque
  • scarsa coprenza alla prima passata
  • il numero 03 è un po’ troppo liquido

Pertanto direi che, a giudicare da queste due tonalità, la Chresy sicuramente è una marca papabile per futuri acquisti.

Ho un sacco di nuove idee per nail art “a base” di queste due nuances, ma questa è un altra storia!

A presto!