PaciugoPedia 2.0 #1 The Return: Primadonna Girl

Rule number three: wear your heart on your cheek/
But never on your sleeve, unless you wanna taste defeat/

Marina and the Diamonds, “How to be a heartbreaker”

(Attenzione: con la bella stagione la sottoscritta si lancia in veri e propri photshooting: abbiate pazienza, questo post è superipieno di foto, nel caso rassegnatevi e aspettate serenamente l’autunno XD)

Ciao a tutti! Come forse già saprete, Svampi di BeautyBats  grandissima richiesta ha deciso di bissare la PaciugoPedia e ora è appena iniziata la versione 2.0! Se non sapete cos’è la PaciugoPedia leggete qui.
Ho ancora un look dalla prima edizione da pubblicare e quindi anche voi sapete che non sono proprio una persona puntualissima, ma da questa versione subito cercherò di pubblicare in tempo! Il trucco di oggi, creato della makeup artist britannica Heather MakeupMouse,  è molto molto interessante visto che ha tratto di eyeliner grafico che si attaglia alla perfezione alla mia forma degli occhi: non mi  sono ritrovata con le solite fastidiose caccole di eyeliner che mi capitano se ho l’ardire di mettere l’eyeliner nell’angolo esterno dell’occhio (che nel mio caso è ancora mucosa).

Come colori questo trucco purtroppo non mi piace, detesto il viola in tutte le sue forme e infatti ho dovuto chiedere a mia sorella di prestarmi i suoi ombretti altrimenti non avrei avuto con che farlo. Il cuoricino, però, è stato il motivo che mi ha convinto a cimentarmi nell’impresa: non solo è un bellissimo tocco di stile, ma è simile per forma e posizione a quello che Marina Diamandis, cantante dei Marina and the Diamonds, portava  tre anni  o quattro anni fa per il suo album “Electra Heart”:

Le canzoni di Marina sono pop, ma non sono pop scemo: se non ci si fa fuorviare da titoli tipo “Sex yeah” o “Primadonna” e ci si ferma ad ascoltarle, hanno testi bellissimi che come livello sono dieci spanne al di sopra dei testi tutti uguali propinati da Katy Perry, Rihanna and co:

E niente, questo look vuole essere un omaggio (per quanto goffo) a Marina e alla sua musica. Anche le successive puntate della PaciugoPedia saranno omaggi a cose, artisti, film, maniglie bottiglie porte o munghi (cit.).

paciugopedia 2.0 #1_2

Nel primo gruppo di foto sono al sole, nel secondo sono col flash, e si nota anche dal diverso colore dell’occhio : D. Sto seguendo un regime nuovo di pulizia del viso che mi ha aiutato a rimuovere molti punti neri e schifezze, e pur se le macchie e le efelidi sono ancora tutte lì, mi sono sentita abbastanza sbruffona da non sare nessun fondotinta. Alta cosa che manca: il mascara, perché l’ho finito 😛

paciugopedia 2.0 #1 PrimadonnaGirl flash

paciugopedia 2.0 #1 front

Rispetto al look originale l’argento è decissamente preponderante e il viola è solo un accenno un po’ perché non avendo granché spazio sotto l’arcata di solito non faccio sfumature troppo estese, un po’ perché come colore non mi sconfinferava. Come dicevo più sopra, ho utilizzato degli ombretti di mia sorella, per la precisione una palette Inglot che ha acquistato in Polonia ai tempi del suo primo viaggio (we ❤ Polonia). Purtroppo non so dirvi quali sono i numeri delle cialde, anche perché si tratta di una palette componibile; non so se esiste ancora, ma è il cosiddetto Freedom System, che permette(va?) di combinare ombretti, correttori, rossetti e fard in cialda. Beh io amo questi ombretti, han retto tutto il giorno e sono anche pigmentatissimi! Ho usato solo gli ultimi due, ma gli altri colori su mia sorella tengono che è un piacere, quindi mi sento di promuoverli a pieni voti : )

inglot freedom systemL’arrivo della primavera per me corrisponde soprattutto a un tempo sempre maggiore per sperimentare variazioni sul tema originale e scattare foto, quindi questa volta mi sono sbizzarrita e oltre  a manicure e trucco occhi ho azzardato anche un trucco labbra:
paciugopedia 2.0 #1 devotchka

avatarHo usato uno dei miei smalti preferiti, ovvero il 364 di Kiko. La caratteristica che più mi piace di questo smalto è la sua consistenza super liquida, che permette di creare facilmente sfumature più scure dove si stende più prodotto.

paciugopedia 2.0 #1 unghiePer riprendere le sfumature delle unghie ho così deciso di lanciarmi in un tentativo di ombre lips: prima ho applicato una matita morbida color malva, poi ho passato al centro della bocca un gloss della essence rosso fragola (sì, sì, della categoria che è appena andata fuori produzione e che dovevo recensire, ahem). Non so cosa pensare del risultato sinceramente, a voi piace?

paciugopedia 2.0 ombrelips

Prodotti utilizzati:

Benefit Lemon Aid
Maybelline Express liner – neroDeborah Palette ColorExplosion Big – Illuminante Argento
Inglot: ombretti in cialda prugna e viola scuro (ultime due cialde da sinistra)
Bottega Verde Matita Labbra Intensa – Malva
Essence Stay with me longlasting Lipgloss – 07 Kiss Kiss Kiss
Smalto Kiko n.364

paciugopedia primadonnagirl occorrenteSpero che il primo look di questa nuova PaciugoPedia vi sia piaciuto e non vedo l’ora di leggere i vostri commenti e soprattutto le vostre critiche costruttive.  : ) ci vediamo alla prossima puntata!!!

Ah, dimenticavo: in questa board di Pinterest potete trovare tutti i bellissimi lavori delle altre partecipanti!

Follow PaciugoPedia2 #1 by Sara T. on Pinterest

PaciugoPedia #9

Siccome io sono una donna che è talmente avanti che è due passi indietro, mi sono aggregata al progetto PaciugoPedia solo adesso.  La collaborazione/enciclopedia del trucco (idea geniale!!!) creata da Svampi di BeautyBats comprende dieci trucchi e ormai siamo al nono… beh meglio tardi che mai!

PaciugoPedia è nata con l’intento di creare una specie di enciclopedia: varie blogger copiano e riadattano un trucco occhi altrui proposto da Svampi in modo che risalti bene sulla loro tipologia di occhio/palpebra/incarnato… Il trucco numero nove è di una MUA australiana, Angie Y. Qui trovate la foto del trucco e qui invece la pagina Facebook di Angie.

angie

C’è una base color champagne, con la sfumatura nell’incavo bronzo, che poi progressivamente diventa porpora e poi nero man mano che si avvicina all’angolo esterno dell’occhio. A corredo, una generosa passata di mascara nero e una riga di eyeliner piuttosto cicciuta. Che dire? mi piace molto la tonalità oro bianco/champagne che qui è stata usata sulla palpebra mobile, e adoro quel verdino. A me il verde piace da matti, peccato che sono sempre stata convinta che quello pastello stonasse su di me.

paciugopedia nove
Quanto ho visto questo trucco infatti ho pensato: “Naaah non è per te, cos’è tutto quel cat eye e soprattutto tutto quel colore sulla palpebra inferiore? Ti starà sicuramente malissimo, con la palpebra cadente che ti ritrovi. E poi dove lo trovi il colore verdolino? ”
Alla fine però questo trucco mi è piaciuto molto, anche su di me. Non è stato facilissimo farlo, perchè fare la sfumatura (per di più con 3 colori!!!) nell’incavo dell’occhio per me è sempre complicato. Ho infatti un’orbita molto molto prominente, e per me è difficile uscire dall’incavo naturale dato dall’osso.

paciugopedia #9

Per di più ho due aree che proprio fan fatica a tenere il colore: l’angolo esterno dell’occhio e la zona dove un tempo c’era la coda del sopracciglio: proprio non ne vogliono sapere di tenere il colore, e quindi ogni tanto dovevo fermarmi e ripassare il bronzo sotto il sopracciglio o ritoccarmi l’eyeliner lì dove termina  il bordo esterno della palpebra superiore (forse nelle foto un po’ si vede). Sono rimasta molto leggera con la sfumatura nell’angolo interno dell’occhio, infatti ho fatto partire la sfumatura porpora da metà palpebra e non ho calcato tanto col bronzo perché già la conformazione del mio setto nasale rende quell’area molto incavata e quindi più scura.

paciugopedia 9 devotchka

Gli ombretti provengono da due palette: per l’esattezza il color champagne e il bronzo che ho sfumato nella piega vengono dalla palette Pupa Princess (versione rosa), che mi è stata regalata per Natale, mentre il nero e il porpora vengono dalla Nude ‘tude di the Balm, un autoregalo che mi sono fatta per la laurea e che avete visto utilizzata nel mio trucco per Capodanno. In questo periodo sto testando entrambe con gran soddisfazione e tra poco ve ne parlerò più estesamente. Io adoro “Sexy” (il porpora della Nude ‘tude),  rende una palette basata sui marroncini e sui rosa memorabile (tiè, Naked!), ma sono sempre stata a corto di idee su come abbinarlo. Per quanto riguarda la rima palpebrale inferiore, invece, ho fatto di necessità virtù e ho mischiato due matite: una verde e un’altra turchese, perché non amando i colori pastello non avevo quel verde in casa.

Che ne dite? Fatemi sapere! ^^

paciugopedia numero 9

paciugopedia 9
Prodotti usati:

Ombretto champagne Pupa princess palette rosa, ombretto 3+4
Ombretto bronzo: Pupa princess palette rosa, ombretto 7
Ombretto porpora: Nude ‘tude the Balm, “Sexy”
Ombretto nero: Nude ‘tude the Balm, “Serious”
Eyeliner: Mayelline liner express, nero
Mascara: Essence Maximum Definition Volume mascara
Palpebra inferiore: Essence Long Lasting Tu-tu turquoise
Palpebra inferiore: Matita occhi Dolly n° 12