Paciugopedia #10 (radiant orchid)

E questa partecipazione…. appena iniziata… è già finiiiiiiiiiiiiiitaaaaaaaaaaa… Eh già, Paciugopedia termina con il decimo look, tratto dall’account Instagram di PinkRobot92. Ho visto i post di alcune delle altre partecipanti e da quel che ho capito, poverino, non è stato molto amato. Io invece non vedevo l’ora di provarlo perché mi piacciono molto i colori accesi e trovo che mi donino pure!

Il trucco è abbastanza semplice: solita linea di eyeliner molto marcata, una sfumatura nell’incavo dell’occhio realizzata con un bronzo acceso e come colore di base sulla palpebra mobile, un lilla-viola. Nell’angolo interno un ombretto illuminante, nella rima palpebrale inferiore invece matita bianca più matita blu elettrico. Le ciglia sono la cosa che mi piace meno, sono troppo “esplose” (non so come altro dirlo). Ma tutto sommato adoro i trucchi di questo genere, e già mi ci ero cimentata con la palette Glam qualche tempo fa.

paciugopedia #10

In realtà il post sarebbe già stato pronto ieri sera, ma riguardando le foto non ne ero per niente soddisfatta e così ho deciso di riprovarci stamattina, anche perché in cielo splende il sole e questo significa la possibilità di fare foto decenti! Ammetto di non aver capito subito che tipo di viola fosse stato applicato sulla palpebra mobile:  ieri sera avevo usato un fuchsia ma guardandolo meglio mi son resa conto che PinkRobot ha usato una sfumatura leggermente fredda di viola, direi che è proprio il color “Radiant orchid“, che Pantone ha scelto per rappresentare il 2014 (se non erro l’anno scorso il colore Pantone era un verde smeraldo). Siccome non possiedo  quel colore me la sono cavata mischiando due viola dalla megapalette Deborah che mi ha regalato uno dei miei zii per Natale, e l’effetto mi piace un sacco.

paciugopedia 2 versioni

Sono stata un po’ meno generosa  con l’eyeliner, e la sfumatura è stata realizzata molto più in alto rispetto a quella nel trucco originale, perché altrimenti ad occhi aperti non si vedrebbe nulla (eh sì, ho una piega oculare abbastanza profonda). Ho provato a usare il piegaciglia ma siccome su di me dopo mezzo minuto le ciglia sono nuovamente depresse e giù di corda non credo che si veda molta differenza ;). Lo smalto invece è rimasto lo stesso da una volta all’altra, era talmente carino che l’ho mantenuto anche se quel fuchsia era stato pensato per il trucco “vecchio” e non c’entra niente con il colore che ho messo la seconda volta ; )

paciugopedia n. 10
paciugopedia 10 unghie

La cosa più difficile di questa decima e ultima puntata della paciugopedia: passare il mascara sulle ciglia inferiori senza per questo sembrare emuli di Alexander deLarge. Ma il bello della PaciugoPedia è fare cose che non faresti del solito, provarci e riprovarci e impratichirti, quindi al secondo giro penso di essermela cavata meglio, che dite?

paciugopedia 10_ frontal 2

paciugopedia 10 unghie gradient

DSC08329

Sì, lo so, potrei sorridere invece di far ‘sta faccia da signorina Maccabei. Il fatto è che le foto  dove sorridevo son tutte venute malissimo o sfocate, quindi vi beccate ‘sta faccia da signorina gnegne : D

Ringrazio ancora tantissimo Svampi per quest’idea, io credo proprio che recupererò le vecchie puntate. Intanto tu però la fai  una PaciugoPedia 2.0? Altrimenti non ho più lo stimolo ad alzarmi presto di domenica!

tipregotipregotipregotipregotiprego

I prodotti che ho usato:
colori utilizzati paciugopedia 10

Primer occhi: Benefit Lemon Aid
Deborah Color Symphony (Explosion- big) : per l’ombretto viola, arancio e per l’illuminante (li vedete evidenziati in giallo nella foto sopra)
Ombretto giallo: Shaka Glam Palette, “Topazio”
Matita bianca: Deborah Kajal 117
Matita blu: Essence Long Lasting Pencil 09 “Cool Down”
Eyeliner: Maybelline Express liner
Mascara: Essence Maximum Definition Volume Mascara
Smalto: Essence Colour and go 108 Ultimate Pink

Per la variante fuchsia:
Shaka Glam Palette, “Rubino”
Shaka Glam Palette, “Corniola”

Annunci

PaciugoPedia #9

Siccome io sono una donna che è talmente avanti che è due passi indietro, mi sono aggregata al progetto PaciugoPedia solo adesso.  La collaborazione/enciclopedia del trucco (idea geniale!!!) creata da Svampi di BeautyBats comprende dieci trucchi e ormai siamo al nono… beh meglio tardi che mai!

PaciugoPedia è nata con l’intento di creare una specie di enciclopedia: varie blogger copiano e riadattano un trucco occhi altrui proposto da Svampi in modo che risalti bene sulla loro tipologia di occhio/palpebra/incarnato… Il trucco numero nove è di una MUA australiana, Angie Y. Qui trovate la foto del trucco e qui invece la pagina Facebook di Angie.

angie

C’è una base color champagne, con la sfumatura nell’incavo bronzo, che poi progressivamente diventa porpora e poi nero man mano che si avvicina all’angolo esterno dell’occhio. A corredo, una generosa passata di mascara nero e una riga di eyeliner piuttosto cicciuta. Che dire? mi piace molto la tonalità oro bianco/champagne che qui è stata usata sulla palpebra mobile, e adoro quel verdino. A me il verde piace da matti, peccato che sono sempre stata convinta che quello pastello stonasse su di me.

paciugopedia nove
Quanto ho visto questo trucco infatti ho pensato: “Naaah non è per te, cos’è tutto quel cat eye e soprattutto tutto quel colore sulla palpebra inferiore? Ti starà sicuramente malissimo, con la palpebra cadente che ti ritrovi. E poi dove lo trovi il colore verdolino? ”
Alla fine però questo trucco mi è piaciuto molto, anche su di me. Non è stato facilissimo farlo, perchè fare la sfumatura (per di più con 3 colori!!!) nell’incavo dell’occhio per me è sempre complicato. Ho infatti un’orbita molto molto prominente, e per me è difficile uscire dall’incavo naturale dato dall’osso.

paciugopedia #9

Per di più ho due aree che proprio fan fatica a tenere il colore: l’angolo esterno dell’occhio e la zona dove un tempo c’era la coda del sopracciglio: proprio non ne vogliono sapere di tenere il colore, e quindi ogni tanto dovevo fermarmi e ripassare il bronzo sotto il sopracciglio o ritoccarmi l’eyeliner lì dove termina  il bordo esterno della palpebra superiore (forse nelle foto un po’ si vede). Sono rimasta molto leggera con la sfumatura nell’angolo interno dell’occhio, infatti ho fatto partire la sfumatura porpora da metà palpebra e non ho calcato tanto col bronzo perché già la conformazione del mio setto nasale rende quell’area molto incavata e quindi più scura.

paciugopedia 9 devotchka

Gli ombretti provengono da due palette: per l’esattezza il color champagne e il bronzo che ho sfumato nella piega vengono dalla palette Pupa Princess (versione rosa), che mi è stata regalata per Natale, mentre il nero e il porpora vengono dalla Nude ‘tude di the Balm, un autoregalo che mi sono fatta per la laurea e che avete visto utilizzata nel mio trucco per Capodanno. In questo periodo sto testando entrambe con gran soddisfazione e tra poco ve ne parlerò più estesamente. Io adoro “Sexy” (il porpora della Nude ‘tude),  rende una palette basata sui marroncini e sui rosa memorabile (tiè, Naked!), ma sono sempre stata a corto di idee su come abbinarlo. Per quanto riguarda la rima palpebrale inferiore, invece, ho fatto di necessità virtù e ho mischiato due matite: una verde e un’altra turchese, perché non amando i colori pastello non avevo quel verde in casa.

Che ne dite? Fatemi sapere! ^^

paciugopedia numero 9

paciugopedia 9
Prodotti usati:

Ombretto champagne Pupa princess palette rosa, ombretto 3+4
Ombretto bronzo: Pupa princess palette rosa, ombretto 7
Ombretto porpora: Nude ‘tude the Balm, “Sexy”
Ombretto nero: Nude ‘tude the Balm, “Serious”
Eyeliner: Mayelline liner express, nero
Mascara: Essence Maximum Definition Volume mascara
Palpebra inferiore: Essence Long Lasting Tu-tu turquoise
Palpebra inferiore: Matita occhi Dolly n° 12